BANDO PROSSIMA IMPRESA 2022 – Comune di Milano

BANDO PROSSIMA IMPRESA 2022 – sostegno alle imprese di prossimità e ai negozi di vicinato del Comune di Milano.

Il Comune di Milano la Camera di Commercio Milano Monza Brianza e Lodi concedono agevolazioni a favore di micro e piccole imprese di prossimità e di vicinato. Sono agevolabili progetti di investimento di spesa compresa tra 8.000 e 60.000 euro, realizzati in un periodo di massimo 18 mesi, finalizzati ad aumentare il tasso di innovazione e competitività della impresa e a rilanciarne lo sviluppo con interventi per migliorare l’efficienza economica ed organizzativa, la sostenibilità sociale e ambientale, la riduzione degli impatti sull’ambiente e dei consumi energetici. Il beneficio consiste in agevolazioni finanziarie pari al 75% dei costi ammissibili e suddivise in contributo a fondo perduto (del 50% delle spese, fino a 30.000 euro) e a prestito agevolato (del 25% delle spese e fino a 15.000 euro).

 

SOGGETTI AMMISSIBILI

Principali requisiti che il soggetto richiedente deve possedere al momento della presentazione della domanda e fino all’erogazione del contributo:

MICRO / PICCOLE imprese, incluse le imprese sociali di cui all’art. 1 del D.lgs. 112/2017

  • operanti nel commercio al dettaglio di vicinato, artigianato, somministrazione di alimenti e bevande, servizi, turismo, cultura e tempo libero ed altri settori di intervento funzionali allo sviluppo socioeconomico delle aree individuate;
  • iscritte al Registro imprese ed ATTIVE DA ALMENO 12 MESI;
  • avere in disponibilità d’uso (proprietà / locazione / comodato) una unità locale, ove si realizza l’intervento, ubicata su piano stradale con accesso da pubblica via o da altra strada destinata a pubblico transito, localizzata sul territorio del COMUNE DI MILANO, con esclusione del Municipio 1 (Centro storico), come risultante da certificazione rilasciata dalla Camera di Commercio;
  • essere in regola rispetto alla verifica della regolarità contributiva (DURC);
  • non detenere a qualsiasi titolo apparecchi per il gioco di azzardo lecito;
  • non avere già fruito delle agevolazioni previste dalla Legge 266/97 e dal D.M 267/04, ad eccezione delle imprese che abbiano completamente realizzato e rendicontato il progetto finanziato dal Comune di Milano e siano in regola con la restituzione del prestito a rimborso erogato;
  • rispettare i contratti collettivi nazionali di lavoro di settore, gli accordi sindacali integrativi, gli obblighi assicurativi e previdenziali vigenti, le norme sulla sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro ed ogni altro adempimento di legge nei confronti dei lavoratori dipendenti;
  • essere in regola con il pagamento delle imposte, delle tasse e di ogni altra eventuale somma dovuta a qualsiasi titolo nei confronti del Comune di Milano e della CCIAA;

 

INTERVENTI OGGETTO DI AGEVOLAZIONE

Sono ammissibili PROGETTI DI INVESTIMENTO con le seguenti caratteristiche:

  • finalizzati ad aumentare il tasso di innovazione e competitività dell’impresa, a rilanciarne lo sviluppo e la capacità di adattamento quali, ad esempio:
    • soluzioni per l’ampliamento o la diversificazione dei canali distributivi;
    • soluzioni per l’utilizzo efficiente delle risorse e il monitoraggio dei consumi;
    • soluzioni di approvvigionamento, gestione, stoccaggio e distribuzione dei prodotti;
    • interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica dell’unità locale oggetto dell’investimento;
    • progetti di ampliamento o ammodernamento dell’area di produzione o vendita, o per la diversificazione delle attività;
    • soluzioni per il miglioramento del welfare aziendale e la sicurezza dei luoghi di lavoro.
  • con costo complessivo compreso tra un minimo di € 8.000,00 e un massimo di € 60.000,00
  • realizzati esclusivamente presso UNA SEDE operativa con i requisiti già elencati. In alternativa, può essere presentato un intervento coordinato su PIÙ SEDI illustrando nella proposta progettuale l’articolazione delle attività nelle diverse sedi e la ripartizione dei relativi costi.
  • conclusi entro e non oltre 18 (diciotto) mesi (salvo proroga di tre mesi) a decorrere dalla data di pubblicazione della graduatoria delle imprese ammesse al contributo.

Gli investimenti realizzati e rendicontati dovranno raggiungere, pena la decadenza dal contributo, almeno il 60% della spesa prevista.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le spese strettamente funzionali alla realizzazione del progetto di investimento con i seguenti requisiti:

  • SOSTENUTE DAL 1 GIUGNO 2022 ed ENTRO IL TERMINE MASSIMO DEL PROGETTO (18 mesi dopo la pubblicazione della graduatoria).
  • QUIETANZATE DAL 1 GIUGNO 2022 ed ENTRO 60 GIORNI A SEGUITO DEL TERMINE MASSIMO DEL PROGETTO

ATTENZIONE: le spese sostenute e quietanzate dal 1 giugno 2022 alla data di presentazione della domanda potranno raggiungere al massimo il 25% del totale investito e rendicontato.

  • al netto di IVA, tranne nei casi in cui la stessa non sia in alcun modo recuperabile
  • Afferenti alle seguenti TIPOLOGIE:
    1. spese tecniche di consulenza correlate alla realizzazione dell’intervento (studi di fattibilità, progettazione esecutiva, direzione lavori, servizi di formazione ed assistenza specialistica) nel limite del 10%;
    2. acquisto brevetti, realizzazione di sistema di qualità, certificazione di qualità, ricerca e sviluppo nel limite del 5%;
    3. opere murarie e/o lavori assimilati, comprensivi degli impianti elettrici, idrici e riscaldamento/condizionamento e quelle per l’adeguamento funzionale dell’immobile alle esigenze produttive e/o per la ristrutturazione dei locali e/o funzionali alle nuove installazioni, nel limite del 20%. Nei casi di immobili in affitto, comodato e diritti reali di godimento a tempo determinato, sono ammissibili le sole opere murarie ed impiantistiche funzionali alle nuove installazioni e per un valore massimo del 20% dei beni strumentali materiali acquistati;
    4. impianti produttivi, macchinari, attrezzature, finiture e arredi. NON SONO AMMISSIBILI veicoli abilitati alla circolazione stradale, nonché i mezzi di trasporto iscritti in pubblici registri, AD  ECCEZIONE di quelli che, ai sensi degli artt. 58 e 114 del Codice della strada e art 298 del D.P.R. 16.12.92, n. 495, sono definiti come macchine operatrici;
    5. acquisto di bici (cargo bike) o altri mezzi di trasporto non targati per i servizi di consegna e mobilità sostenibile dei lavoratori;
    6. investimenti per strumenti e tecnologie che consentano il contenimento dei consumi energetici ed idrici o che siano finalizzati al risparmio energetico nonché al recupero di cascami di energia, al riuso degli scarti di produzione e dei fattori di produzione, alla riduzione dei sistemi inquinanti;
    7. sistemi per la gestione, l’utilizzo efficiente e il monitoraggio dei consumi energetici;
    8. sistemi informativi integrati per l’automazione, impianti automatizzati o robotizzati, acquisto di dotazioni informatiche (hardware), software e relative licenze d’uso per le esigenze produttive e gestionali dell’impresa, progettazione e creazione di una propria piattaforma informatica per e-commerce o sistemi di marketing loyalty, web app e nuove piattaforme di pagamento, con esclusione delle spese relative alla manutenzione ordinaria, all’aggiornamento e alla promozione;
    9. investimenti per la sicurezza dei luoghi di lavoro, dell’ambiente e del consumatore.

NB Il beneficiario è tenuto a non alienare, non cedere o distrarre dall’uso produttivo i beni oggetto dell’agevolazione per un periodo di 5 (cinque) anni successivi alla data di concessione dell’agevolazione.

AGEVOLAZIONE

L’INTENSITÀ della agevolazione sarà:

  • PARI AL 75%  DELLE SPESE complessive ammissibili, FINO A  euro  45.000,00 per impresa;
  • strutturata obbligatoriamente in DUE COMPONENTI:
    • CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO, pari al 50% della spesa complessiva ammessa e fino ad un massimo di € 30.000,00;
    • PRESTITO A TASSO AGEVOLATO, pari al 25% della spesa complessiva ammessa e fino ad un massimo di € 15.000,00. Questa sola quota di agevolazione può essere richiesta a titolo di ANTICIPAZIONE, in fase di avvio del progetto.

La restituzione avviene secondo un piano di ammortamento pluriennale di 4 anni (con l’aggiunta di 1 anno di preammortamento nel caso solo caso di anticipazione), ad un tasso fisso dello 0,5% e attraverso rate costanti semestrali. L’impresa potrà comunque, in ogni momento, chiedere l’estinzione anticipata del prestito agevolato.

Salvo richieste di anticipazione del prestito, l’agevolazione è concessa a seguito della conclusione del progetto, a fronte della realizzazione dell’investimento per un ammontare almeno pari al 60% del preventivato, calcolata proporzionalmente sulla base della rendicontazione delle spese effettivamente sostenute.

Il contributo rientra nell’applicazione del regime de minimis (Regolamento (UE) n. 1407/2013), entro il massimale di 200.000,00 euro nell’arco di tre esercizi finanziari (quello in corso e i due precedenti).

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E ISTRUTTORIA

La presentazione della domanda avviene con modalità telematica sul portale TELEMACO di Infocamere dalle ore 12:00 del 17 ottobre 2022 ed entro le ore 12:00 del 02 dicembre 2022.

Per ogni impresa può essere presentata una sola domanda. Le imprese che sono in stretto collegamento, controllo e con assetti proprietari o di amministrazione sostanzialmente coincidenti potranno essere ammesse alle agevolazioni solo per una domanda.

L’assegnazione è concessa mediante una procedura valutativa a graduatoria, indipendentemente dall’ordine di presentazione delle domande. La valutazione è stilata sulla base di criteri ai quali è assegnato un punteggio che deve complessivamente superare una quota minima di sufficienza per l’ammissibilità.

LA GRADUATORIA con gli esiti della valutazione verrà pubblicata entro il 31/12/2022 .

Read More

Evento venerdì 7 ottobre: LE IMPRESE E I MERCATI INTERNAZIONALI

VENERDÌ 7 OTTOBRE 2022 – ORE 10
presso UNIONE CONFCOMMERCIO MILANO:
PALAZZO CASTIGLIONI – SALA COLUCCI
CORSO VENEZIA 47, MILANO (MM1 PALESTRO)

 

LE IMPRESE E I MERCATI INTERNAZIONALI

OPPORTUNITÀ E VINCOLI IN UNO SCENARIO GLOBALE SEMPRE PIÙ COMPLESSO

 

OBIETTIVI

Analizzare lo stato di salute del commercio estero della Lombardia, territorio che rappresenta circa il 30% dell’import/export nazionale, alla luce della complessa situazione geopolitica internazionale. In uno scenario incerto ed in continuo mutamento, la diversificazione dei mercati di sbocco e di approvvigionamento è alla base delle strategie imprenditoriali.

CONTENUTI

Il report regionale di Banca d’Italia offrirà un’analisi dettagliata dell’economia lombarda, e in particolare dell’andamento delle esportazioni e delle importazioni lombarde, evidenziando l’incidenza degli effetti dovuti all’instabilità politica ed economica internazionale, causata in primis dal conflitto Russia-Ucraina, ma anche dai residui strascichi della pandemia. I mercati internazionali sono tradizionalmente di estrema importanza per le imprese lombarde, le quali hanno un grado di internazionalizzazione molto elevato. L’export lombardo anche nei primi mesi del 2022 registra una performance molto positiva, nonostante l’incremento di barriere tariffarie e non tariffarie e le difficoltà che si riscontrano nei trasporti e nella logistica. Anche l’import regionale ha ripreso a crescere in maniera importante, spinto dall’incremento dei prezzi delle materie prime e dell’energia, tanto da far prevedere, a livello nazionale, un saldo negativo della bilancia commerciale per l’anno in corso.
Durante la tavola rotonda, le testimonianze aziendali contribuiranno a fornire elementi di riflessione per decifrare i fenomeni che stanno influenzando le vendite e gli acquisti sui mercati esteri: l’interruzione delle catene globali del valore, il reshoring o nearshoring, i colli di bottiglia nei trasporti, le barriere protezionistiche, la diversificazione dei mercati di sbocco.

Ore 10:00

INTERVENGONO

Carlo SANGALLI – Presidente Confcommercio Imprese per l’Italia Milano Lodi Monza e Brianza
Giorgio GOBBI – Direttore della Sede di Milano di Banca d’Italia
Paola ROSSI – Capo Divisione Analisi e Ricerca Economica Territoriale, Banca d’Italia Sede di Milano
Francesco BRIPI – Divisione Analisi e ricerca economica territoriale, Banca d’Italia Sede di Milano

Ore 11:00

TAVOLA ROTONDA

INTERNAZIONALIZZARE L’IMPRESA: CONDIZIONE NECESSARIA PER RESTARE COMPETITIVI

Introduce:
Antonio VILLAFRANCA – Direttore Ricerca e Co-Head Europa e Governance Globale, ISPI – Istituto per gli
Studi di Politica internazionale

Partecipano:
Riccardo GAROSCI – Presidente AICE – Associazione Italiana Commercio Estero
Giusto MOROSI – Amministratore Delegato Tognana Porcellane Spa
Cesare GAVAZZI – Amministratore Delegato Fureco Fur Enterprise Company Srl
Gianluca MARCONI – Senior Vice President Ocean Freight Schenker italiana Spa

Modera:
Fabio BINACCHI – Caporedattore TG Rai Lombardia

 

PARTECIPAZIONE GRATUITA

ISCRIVITI

Per informazioni:

Area Organizzazione
Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza
02 7750.292
organizzazione@unione.milano.it
www.confcommerciomilano.it

Locandina dell’evento:

2022_10_07 Programma BdI_Unione_Mi_Lo_MB

Read More

XW ’22 = Liquidità garantita per la Tua impresa

Finanziamento X Instant Garantito – 12/24 mesi

 

X-I nstant-garantito a 12 o 24 mesi è il finanziamento innovativo, veloce e digitale, erogato da Banca Aidexa, in collaborazione con FinPromoTer e Fidicomet.
Semplice e facile da ottenere grazie alla garanzia di FinPromoTer.

  • Importo: da 10.000 a 100.000* euro
  • Durata 12 o 24 mesi con rate costanti e Tasso fisso
  • Destinato a qualsiasi esigenza
  • Nessuna garanzia reale o personale richiesta perché garantito all’80% da FinPromoTer
  • Condizioni economiche agevolate grazie alla garanzia di FinPromoTer

Offerta riservata agli associati Confcommercio. Valida fino al 31.07.2022.

(*) Importo richiedibile incrementabile come riportato in seguito.

Contattaci per saperne di più
sportello@fidicomet.it

 

Una nuova forma di finanziamento,
una risposta rapidissima per le Tue necessità aziendali:

  • SENZA la attivazione di nuovi rapporti bancari
  • SENZA la apertura di nuovi conti correnti
  • SENZA Garanzie personali dell’Imprenditore o degli Esponenti aziendali
  • per liquidità aziendale
  • per qualunque finalità e esigenza finanziaria.

sportello@fidicomet.it

Tel. 02/76.300.21

Read More

BANDO CREDITO FUTURO 2022

Finanziamenti alle imprese

Regione Lombardia e il Sistema Camerale lombardo supportano le MPMI per migliorare le condizioni di accesso al credito per investimenti in beni strumentali nuovi.

 

Il bando CREDITO FUTURO 2022 prevede un contributo a fondo perduto fino a 10.000 euro per l’abbattimento fino al 3% del tasso (TAEG) applicato ai finanziamenti con finalità di investimento per l’acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

 

Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese (principali requisiti):

  • di tutti i settori economici, aventi sede operativa oggetto dell’investimento in Lombardia;
  • in regola con il pagamento del diritto camerale;
  • in regola con gli obblighi contributivi (DURC regolare, verificabile online);
  • non in procedura concorsuale per insolvenza

 

È agevolabile un solo contratto di finanziamento per impresa, che presenti i seguenti requisiti:

  • stipulato a decorrere dal 25 maggio 2022, con Istituti di credito e/o Confidi iscritti nell’albo unico degli Intermediari Finanziari di cui all’art. 106/TUB;
  • di importo minimo euro 10.000 euro e con massimo agevolabile di euro 150.000 (il finanziamento può essere anche di importo superiore);
  • con TAN applicato nel limite massimo del 5% (il tasso rileva ai fini dell’ammissibilità del finanziamento al Bando);
  • di durata minima di 12 mesi e con massimo agevolabile di 72 mesi di cui il preammortamento massimo agevolabile è di 24 mesi (la durata dell’operazione può essere superiore);
  • che preveda la finalità per investimento  in beni nuovi di fabbrica, i cui costi siano sostenuti successivamente alla stipula del contratto di finanziamento e classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci “impianti e macchinari”, “attrezzature industriali e commerciali” e “altri beni strumentali”, nonché a software e tecnologie digitali.

 

Inoltre, è previsto un contributo per l’abbattimento dei costi della garanzia di un Confidi, fino al 50% e massimo di 1.000 euro.

 

Sportello aperto dal 25 maggio 2022 e fino al 30 novembre 2022 o all’esaurimento dei fondi messi a disposizione.

La domanda di agevolazione, attraverso il portale Telemaco, potrà essere presentata tramite Fidicomet.

Ai fini della procedura, è necessaria la FIRMA DIGITALE (valida) del rappresentante legale dell’impresa richiedente.
 

Fidicomet può supportarti sia per la presentazione della domanda di contributo al bando, sia per nuove esigenze di credito, valutando le opportunità attraverso un’analisi della situazione finanziaria della Tua impresa.

Invia una mail a sportello@fidicomet.it

Visita il sito www.fidicomet.it

Read More

Webinar gratuito – martedì 22 giugno 2021, ore 10 – IL MONDO DEI SERVIZI TRA CRITICITA’ E PROSPETTIVE

ISCRIVITI QUI

OBIETTIVI

Completare l’analisi di impatto economico della pandemia, focalizzando l’attenzione sui settori particolarmente colpiti dalle misure di restrizione dell’attività in presenza.
Alla luce dei dati e delle stime disponibili delineare il percorso di recupero dell’economia e del terziario di mercato in particolare, considerandone l’articolazione per settore e tipologia
di impresa.

CONTENUTI

Nella sua sistematica attività di ricerca l’analisi regionale della Banca di Italia affronterà il tema della pandemia e dei suoi effetti sul quadro economico della Lombardia, passando in rassegna i principali indicatori congiunturali del sistema delle imprese, del mercato del lavoro e delle famiglie. Le misure di sostegno sono un altro importante aspetto del quadro di analisi, perché dalla loro efficacia dipende la tenuta dell’occupazione e del capitale investito.
Stabilità finanziaria, accesso al credito e risorse NGEU per la transizione ecologica e digitale completano il quadro di elementi che il rapporto della Banca di Italia analizza per introdurre il tema della ripresa e della sua declinazione nel sistema dei servizi di mercato.
La tavola rotonda, dedicata al racconto dell’esperienza imprenditoriale durante la pandemia, segna il passaggio dalla riflessione sugli aspetti macroeconomici della crisi a quella delle azioni intraprese per affrontarla e superarla puntando sull’incremento della produttività.

INTERVENGONO

Carlo SANGALLI – Presidente Confcommercio Imprese per l’Italia Milano Lodi Monza e Brianza
Giorgio GOBBI – Direttore della Sede di Milano di Banca d’Italia
Paola ROSSI – Responsabile Divisione Analisi e ricerca economica territoriale, Banca d’Italia Sede di Milano
Francesco BRIPI – Divisione Analisi e ricerca economica territoriale, Banca d’Italia Sede di Milano
Paolo FERRE’ – Consigliere Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza incaricato per Credito e Finanza

Ore 11:00

Tavola rotonda: CRESCERE CON LA PRODUTTIVITA’
Giulia FAVERO – Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza
intervista:

Elena FONTANINI – Socio e Responsabile commerciale, Fontanini Srl
Vasilikì PIERRAKEA – AD, Vasilikì Kouzina
Elisa SERAFINI – Head of Public Affairs, Glovo
Susanna TODESCHINI – Founder e COO, Wood-skin Srl

 

ISCRIVITI QUI

 

Per informazioni:
Area Organizzazione
Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza
02 7750.292
organizzazione@unione.milano.it
www.confcommerciomilano.it

 

Read More

AVVISO DI CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA e STRAORDINARIA NELLE ECCEZIONALITA’ DI LEGGE E DELLO STATO DI EMERGENZA SUL TERRITORIO NAZIONALE RELATIVO AI RISCHI SANITARI ED EPIDEMICI DA COVID-19

Fidicomet

ASSEMBLEA convocata ai sensi dell’Art. 106 del Decreto Legge 17 marzo 2020 n.18 (c.d. D.L. “Cura Italia”, convertito in Legge 24 aprile 2020, n. 27), come da proroga ai sensi della Legge n. 21/2021 di conversione del D.L. n. 183/2020 (c.d. D.L. “Milleproroghe”).

I Soci di Fidicomet Soc.Coop. sono convocati in assemblea ordinaria e straordinaria presso la sede sociale in Milano, Corso Venezia 47/49 – il giorno 27/06/2021 alle ore 20,00 in prima convocazione ed occorrendo il giorno 06/07/2021 alle ore 11,30 in seconda convocazione allo stesso luogo per deliberare sul seguente

ORDINE DEL GIORNO
Parte ordinaria
  1. Presentazione del Bilancio di Esercizio al 31/12/2020, della relazione del Consiglio di Amministrazione sulla gestione, della relazione del Collegio Sindacale e della Relazione della Società di Revisione: delibere inerenti e conseguenti.
  2. Determinazione importo gettone di presenza Organi Sociali.
Parte straordinaria
  1. Modifiche di Statuto agli articoli nn. 2 (Sede – aggiornamento terminologico), 3 (Oggetto sociale), 5 (Operatività), 6 (Soci), 7 e 8 (Ammissione a Socio), 10 (Quote), 22 (Convocazione Assemblea – modalità), 28 (Assemblee Separate), 39 (Norme applicabili).

 

PARTECIPAZIONE ALLA ASSEMBLEA 2021

Nel permanere dello stato di emergenza sul territorio nazionale relativo ai rischi sanitari ed epidemici da Covid-19 e del conseguente divieto di assembramento non sarà consentita ai soci la partecipazione fisica all’Assemblea, che si svolgerà pertanto a porte chiuse.

Potranno partecipare alla Assemblea tutti i Soci accettati alla data del 16/03/2021 e trascritti sul Libro Soci sino all’articolo n.° 1.660.

Il bilancio e le relazioni relative sono depositati presso la sede sociale a partire dal giorno 12/06/2021 e a partire da detta data sono richiedibili, unitamente al modulo di delega di cui al paragrafo successivo, via mail all’indirizzo sportello@fidicomet.it oppure via PEC-mail all’indirizzo fidicomet_segreteria@legalmail.it, oppure telefonando al numero 02/76.300.21 per prendere appuntamento per il ritiro dei citati documenti.

ESPRESSIONE DEL DIRITTTO DI VOTO

I soci potranno esprimere il loro voto mediante conferimento di delega ai Rappresentanti Designati nominati ai sensi dell’art. 106 comma 6 del citato D.L. “Cura Italia”, con designazione di n. 1 Rappresentante dedicato ad ognuna delle tre provincie di Milano, Lodi, Monza e Brianza in cui opera prevalentemente la Società:

I. Imprese socie con sede legale in provincia di Milano:

Matteo MASCOLO – Tel 02/76.300.21 – mail: m.mascolo@fidicomet.it

II. Imprese socie con sede legale in provincia di Lodi:

Piera CLERICI – Tel 02/76.300.21 – mail: p.clerici@fidicomet.it

III. Imprese socie con sede legale in provincia di Monza e Brianza:

Alberto PARENTI- Tel 02/76.300.21 – mail: a.parenti@fidicomet.it

La delega potrà essere conferita solo utilizzando il modulo appositamente predisposto che andrà compilato in ogni sua parte e sottoscritto da parte del Legale Rappresentante / Titolare. Unitamente alle indicazioni di voto il socio sul modulo di delega potrà inserire il testo di un eventuale intervento da portare all’attenzione della Assemblea; il modulo di delega dovrà essere accompagnato da copia del documento di identità del sottoscrittore e dovrà essere inviato tramite PEC aziendale all’indirizzo fidicomet_segreteria@legalmail.it, trasmesso a mezzo di posta raccomandata o consegnato a mani presso la sede sociale.

La delega dovrà pervenire a Fidicomet Soc.Coop. entro le ore 23.59 del 25/06/2021.

Non saranno accettate deleghe pervenute in tempi e con modalità diverse da quelle sopra indicate.

La delega potrà essere revocata entro le ore 23.59 del 25/06/2021 con le medesime formalità utilizzate per il suo conferimento.

Sarà cura del Rappresentante Designato verificare la conformità delle deleghe pervenute e riportare al Presidente dell’Assemblea la sintesi degli esiti di voto ed eventuali interventi dei Soci.

I Rappresentanti Designati non potranno discostarsi dalle indicazioni di voto ricevute.

I Rappresentanti Designati potranno essere sostituiti in caso di necessità e/o impedimento da altro/a Dipendente della società Fidicomet Soc.Coop. privo/a di incarichi direttivi.

 

Scarica dal link di seguito il modulo di partecipazione: MODULO DI PARTECIPAZIONE Assemblea Ord+Straord Fidicomet_2021

Read More

Webinar “FINANZIA LA TUA IMPRESA” – 05 maggio 2021

Finanzia la tua impresa

Mercoledì 5 maggio, dalle ore 9:45, con la Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, ti invitiamo a partecipare al terzo focus di approfondimento nell’ambito del progetto Finanzia la tua impresa, “I confidi e il sistema delle garanzie”.

l focus è rivolto ad aspiranti imprenditori ed imprese e si prefissa di presentare ai partecipanti i referenti dei Confidi, realtà del territorio che operano a stretto contatto con le imprese in modo da facilitarne l’accesso ai mercati dei capitali.

In quest’ottica, i relatori illustreranno il ruolo dei Confidi tra credito diretto e garanzie; il ruolo del Fondo Centrale di Garanzia nella gestione delle misure economiche a supporto delle imprese per far fronte all’attuale emergenza sanitaria; la funzione di SACE per contrastare la crisi e supportare, nel contempo, l’internazionalizzazione; le modalità, gli ambiti di utilizzo  e le procedure per accedere alla garanzia, oltre che i tempi e i costi previsti.
Come per tutti gli appuntamenti del progetto, in seguito alla partecipazione all’incontro sarà possibile richiedere un’assistenza individuale di un’ora circa con l’esperto per discutere il proprio caso su specifici argomenti trattati.

La partecipazione all’iniziativa è gratuita, previa iscrizione a questo link.

L’evento è organizzato da Innexta – Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza

Per ulteriori informazioni rispetto al percorso o all’appuntamento, è possibile scrivere una mail all’indirizzo comunicazione@innexta.it o al numero 02 8515 4248.

Read More